FESIVAL VEGETARIANO E DELL’AMBIENTE

Dal 4 al 6 luglio pv il Borgo Castello di Gorizia si trasformerà in un luogo all’insegna della sostenibilità ambientale, sociale ed economica degli stili di vita e consumo.
Vi aspettiamo numerosi alla 5a edizione del Festival Vegetariano e dell’Ambiente  per l’occasione organizzata nel ristrutturato, storico e suggestivo borgo del Castello di Gorizia.
La Provincia di Gorizia sarà presente con punti informativi su rifiuti ed enegia e per sostenere le famiglie che scelgono la sostenibilità ambientale con il progetto provinciale  “Pannolini lavabili per bambini felici”.
Ci sarà un ghiotto e imperdibile programma culturale e delle installazioni “Riciclate” (vedi allegato).
Per l’intero week – end verrà proposta un’ottima e salutare cucina Vegetariana e Vegana da provare anche solo per curiosità.
Vi aspettiamo numerosi.
Il programma completo su www.festivalvegetariano.com
Annunci

Incontro Nazionale Economia Solidale 2014 a Collecchio (PR)

Il nostro Forum aderisce alla Rete italiana dell’economia solidale e pertanto partecipa a questo importante appuntamento nazionale portando l’esperienza delle sue tre piste di azione: la bozza di odg inviata a tutte le Amministrazioni comunali del FVG; la proposta di legge regionale a sostegno dell’economia solidale; il percorso di form-azione dei “Probi pionieri” per costituire i distretti di economia solidale. Ecco la locandina, gli obiettivi ed il programma della manifestazione.locandinaIl viaggio non è la meta ma tutto quello che accade per arrivarci

Questa frase riassume il “colpo d’ali” con il quale vi invitiamo al prossimo incontro nazionale e nel quale desideriamo coinvolgere i territori e gli attori dell’Economia Solidale in un percorso comune dove riconoscere e rilanciare gli elementi fondativi dell’economia solidale, oggi, in Italia. Vogliamo cercare un nuovo modello economico e risposte virtuose alle contraddizioni dell’economia tradizionale e alle fragilità della Crisi.
Costruiremo, insieme, un percorso di esperienze e progetti dove a tutti è chiesto di essere protagonisti.

Nelle tre giornate di incontro (20-22 Giugno)  si vogliono portare i contenuti  concreti dei gruppi che sono attivi o che si attiveranno; Svilupparli in tre giorni abbiamo già verificato che non è sufficiente per dargli lo spazio che meritano. Di conseguenza si è pensato ad “percorso” a temi/progetti da svolgere da qui al 20 Giugno.

1° colpo d’alinon è un singolo  Gas o un singolo Des ad organizzare ma una RETE); lo spazio dedicato all”INCONTRO” è stato spostato dal site del Creser ad un sito dedicato e realizzato pensandolo fruibile anche da altri attori dell’Economia Solidale che in futuro potranno decidere di utilizzarlo per l’organizzazione del prossimo INCONTRO nazionale. 

2° colpo d’ali: l’incontro non si svolge dal 20 al 22 Giugno ma nei mesi che li precedono, rappresentando le tre giornate, solo il momento di sintesi in cui si tirano le fila di ciò che è stato svolto e dopo i quali si attivano i progetti).

3° colpo d’ali: progetto “garanzia diffusa” : “facciamo con quello che abbiamo”.

– Il finanziamento complessivo dell’evento avverrà con i fondi raccolti a fondo perduto (faremo con quello che riusciremo);

– Le spese si adegueranno e si sincronizzeranno, nella misura del possibile, con la raccolta;
– per provvedere al ritardo di riscossioni di alcune elargizioni si richiederà la disponibilità ad alcuni contributi e prestiti da restituire.

La Proposta sarà quindi la costituzione di un gruppo di persone che, solidalmente e in fiducia reciproca, accettano di costituire il gruppo di garanti e , a seguire, il lancio di un’iniziativa diffusa per la richiesta di garanti pro-quota.

http://incontronazionale.economiasolidale.net/sosteniamoci

4° colpo d’ali: Schede Acquisizione Dati  – Perché la raccolta delle informazioni tramite schede?

Perché il convegno parte il 16 febbraio e termina il 22 giugno.  Perché sarebbe bello che dal 23 Giugno possano partire progetti concreti.

In questo contesto l’Economia Solidale potrà manifestare la sua Capacità di Pensarsi INSIEME per dare seguito a progetti comuni ponendosi la domanda alla quale verificheremo se l’economia solidale può essere una risposta alla domanda:

“ l’economia solidale è capace generare lavoro” ?

Programma dell’incontro

Venerdì 20 giugno 2014

  • 15:00 – arrivi e sistemazione
  • 16:00-  Introduzione all’incontro e al tema del pomeriggio: L’economia solidale incontra le istituzioni.
  • 16:30 – Tavola Rotonda: “Quali possibili rapporti tra l’economia solidale e le istituzioni pubbliche : confronto con rappresentanti di Comuni, Regioni e Stato.” a cura del Gruppo Legge Nazionale. Modera P.Reitano di Alteconomia.
  • 18:00 – “L’economia solidale e l’economia dei soldi: problemi, possibilità e prospettive“ interventi di e Francuccio Gesualdi (Cnms) e Andrea Baranes (Banca Etica). Modera P.Reitano di Alteconomia
  • 20:00 – Cena condivisa con i GAS del territorio
  • 21:00 – Danze con il gruppo “Terredidanza”
 Sabato 21 giugno 2014 mattina
  • 9:00 –  Introduzione all’incontro.
  • 9:15 – La narrazione “Le emozioni che ci portiamo appresso” a cura di: Ass.ne “Fuori di Teatro” – Fidenza (Pr), P. Busi della Compagnia Teatrale 5 Dita Nella Presa  Bologna, R. Mazzini della Coop.va sociale “Giolli” Montechiarugolo (PR), L.Dotti dell’Associazione “Kwa Dunia” Parma, G.Massimo, L.Arcari

Nota: la narrazione ha lo scopo di far emergere gli elementi caratteristici dell’es che stanno ad un livello diverso da principi, prassi, progetti, organizzazione ecc… ma riguardano il più profondo di ciascuno: le passioni, le soddisfazioni e le debacles, le fatiche e le gioie, lo sconforto e l’entusiasmo…. e quant’altro abbia contribuire a generare o ridurre il livello di benessere.

  • 10:00 – 13:00 Animazione per bambini a cura dell’Ass.ne Sei da Me ( età 2-6 anni) e Ass. Tutti Fuori (età 3-6 e 7-11 anni)
  • 10:30 – ”Tra progetti e visioni. La costruzione plurale dell’economia solidale” intervento di Marco Deriu
  • 10:30-11.30 Dimostrazione cucina  Scuola TAO
  • 11:30 – Gruppi di lavoro sui temi : Democrazia economica, Sapere formali e non formali, Economia e finanza solidale, Ecologie urbane e rurali, Sostenibilità ambientale, Impresa diffusa, Abitare Sociale, Distribuzione Solidale, Economia solidale e Sovranità Alimentare, Economia solidale on line. 
    Il momento, centrato sulle schede proposte, ha lo scopo di creare alcuni riferimenti comuni tra i diversi soggetti che partecipano all’incontro: da chi desidera osservare a chi da anni opera nell’e.s., da chi è d’accordo a chi non lo è!, ecc… Nella convinzione che ciò possa facilitare un’aggregazione più consapevole di soggetti nei lavori del pomeriggio ed in particolare nella valutazione dei percorsi avviati e nella definizione di progetti.
  • 13:00 – Risto bio a Km 0
pomeriggio
  •  14:30 – Presentazione dei lavori
  • 15:00 – 18.00 Ipercorsi e i Laboratori. Nota. Lo spazio è dedicato all’incontro tra i soggetti che hanno attivato o intendono attivare a percorsi comuni: l’elenco esatto sarà definito in tempo reale.
  • 15:00- 19:00 Animazione per bambini a cura dell’Ass.ne Sei da Me ( età 2-6 anni) e Ass. Tutti Fuori (età 3-6 e 7-11 anni)
  • 17:30 – Saponi & c. Dimostrazione pratica di saponificazione
  • 19:00 -Il maiale e l’aiuto chef – Spettacolo di teatro comico a cura di Ultimo Teatro
  • 20:00 – Risto bio a Km 0
  • 21:30 – Asse Neutro in concerto. Musica soul, funky, blue
MERCATO con i PRODUTTORI dell’ECONOMIA SOLIDALE dalle 9.00 alle 22.00

Domenica  22 giugno 2014

  • 9:00 – Momento di animazione sulle parole chiave emerse nei gruppi di lavoro.
  • 9:15 – “Paradigmi del Vivir Bien. All’origine della trasformazione del bene in beni.” intervento di Antonietta Potente
    L’ intervento ha lo scopo di interrogare e mettere in discussione alcuni schemi che anche nell’ambito dell’economia solidale rischiano di essere fissi e poco problematizzati. Ad es. il concetto del Vivir bien, spesso nominato, che legame ha col tema dei beni comuni e col tema dei beni individuali? Ciò chiama in gioco la dimensione delle relazioni: relazioni fra le persone, relazioni con i beni (gli oggetti, i prodotti), con gli elementi vitali, con la Terra (o il Cosmo) e ci suggerisce che ogni nostro sforzo deve essere visto nella direzione di tenere il bene unito alla vita. Che è forse la stessa direzione del tenere unite le persone? La direzione della solidarietà, pilastro dell’economia solidale? (si veda il capitolo di Antonietta Potente in Davide e Golia. La primavera delle economie diverse, curato da Bertell, De vita, Deriu, Gosetti)
  • 10.00 – 12.30 Animazione per bambini- Ludoteca dei Parchi del Ducato
  • 10.30-11.30 Dimostrazione cucina Scuola TAO
  • 10:30 – Il Colpo d’Ali . Incontro Conclusivo
  • 12:00 – Insieme. Narrazione teatrale finale
  • 13:00 – Risto bio a Km 0
MERCATO con i PRODUTTORI dell’ECONOMIA SOLIDALE dalle 9.00 alle 13.00

Incontro dei “probi pionieri” a Tramonti di Sotto – sabato 17 maggio 2014

Immagine

Casa di accoglienza del campeggio a Tramonti di Sotto

Con questo incontro si conclude il secondo ciclo (auto)formativo di promotori dei distretti di economia solidale del Friuli Venezia Giulia, organizzato dal Forum. Discuteremo alcune prime ipotesi progettuali di costituzione di imprese solidali, nella logica delle filiere produttive di distretto. Saranno importanti casi di studio per i quali applicare le chiavi di lettura acquisite durante i due cicli formativi e per testare la validità della proposta di legge regionale che abbiamo presentato già lo scorso anno e che, volontà politica permettendo, inizierà il suo iter di approvazione. Per questo cerchiamo di essere presenti, anche per dimostrare a noi stessi prima che a tutti gli altri che il cambiamento è possibile, che possiamo dare risposte concrete al drammatico problema della crisi produttiva ed occupazionale, pur pensando ad una economia socialmente equa ed ecologicamente compatibile. Ed ecco, in sintesi, il programma:                                                                        – ore 9.00 Registrazione presso la sala riunioni della Latteria di Tramonti di Sotto;                 – ore 9.15 Assemblea plenaria per un breve richiamo dei principali contenuti dei due cicli formativi e per concordare le modalità di lavoro dei gruppi di discussione                              – ore 10.30 Trasferimento alla casa di accoglienza del camping (appena fuori dal Paese)   – ore 11.15 Inizio lavori dei gruppi. Presentazione ed esame delle ipotesi progettuali             – ore 13.00 Pausa pranzo e siesta libera                                                                                 – ore 15.00 Ripresa dei lavori di gruppo                                                                                    – ore 18.00 Plenaria di restituzione e programma attività future                                             – ore 19.30 Cena conviviale …. fino ad esaurimento compagnia.                                              Parteciperà ai nostri lavori Maurizio Gritta, “Probo pioniere” dell’agricoltura bio e Presidente del pastificio “IRISbio” di Calvatone

 

 

 

Quarto incontro dei “Probi pionieri” e memo per la due giorni conclusiva del secondo ciclo formativo a Tramonti di Sotto

Con il secondo ciclo formativo, tuttora in corso, abbiamo inteso costruire delle mappe cognitive utili ad individuare soggetti e risorse dei territori da attivare nella formazione dei distretti. Abbiamo finora trattato il problema da tre punti di osservazione: l’ambiente fisico, quello sociale e quello economico. Nel prossimo quarto incontro, fissato per sabato 3 maggio, alle ore 15.00. presso l’ex scuola elementare di S. Marco, frazione di Mereto di Tomba, cercheremo di capire in che modo sia possibile coinvolgere le Istituzioni pubbliche nel processo di promozione e sostegno dei distretti e delle filiere di distretto. I lavori prevedono una relazione introduttiva di Bepi Rizzardo, mentre abbiamo invitato un funzionario del Comune di Venezia a parlarci di come un’Amministrazione comunale può programmare interventi coerenti con un progetto di sviluppo dell’economia solidale. Dato l’argomento e la sua stretta attinenza con i contenuti della nostra proposta di legge, chiederemo l’attiva partecipazione ai lavori dei Consiglieri regionali che a suo tempo si sono dichiarati favorevoli a sostenere la suddetta iniziativa di legge. Vi aspettiamo tutti!

Nel frattempo si ricorda che sabato 17 e domenica 18 maggio saremo a Tramonti di Sotto (chi vuole può trovare accoglienza per la notte) per partecipare all’incontro conclusivo del corso, per discutere alcune ipotesi progettuali di avvio di distretti, filiere e imprese solidali. Per ora segnatevelo in agenda.

 

Terzo incontro

DIstrazione

Come da programma, vi ricordiamo che oggi venerdì 11 Aprile, dalle ore 18.00 alle ore 21.00 presso il Centro Balducci si terrà il terzo incontro del secondo ciclo formativo per promotori di DES.

Dopo i primi due incontri dedicati all’analisi ambientale e sociale, questa volta cercheremo di definire i criteri per un’analisi economica dei distretti al fine di individuare i soggetti, le vocazioni e le risorse necessari all’attivazione delle filiere produttive.

L’intervento introduttivo e la conduzione dei lavori saranno tenuti  da Francesco Marangon e da Ferruccio Nilia.

DIstrazione

La presentazione di Paolo Tomasin della seconda giornata del ciclo di formazione per promotori di DES di sabato 29 Marzo 2014 : “Mappare le risorse sociali, strumenti di lavoro per costruire distretti e filiere di economia solidale”.

Mappa delle risorse sociali

contesto